Una tastiera è necessaria a fornire tutte le informazioni del sistema:

-Il guasto di ogni apparecchiatura collegata all’impianto sarà segnalato in maniera identificato: mancanza di corrente, batteria a tampone scarica, pila di un sensore specifico senza fili (wireless) in esaurimento, ecc.

-Se l’impianto è inserito o disinserito e quale area.

-Una porta o finestra aperta.

-Un sensore escluso.

-La temperatura del locale.

Ovviamente servirà ad inserire e disinserire tutte le parti interessate.

La tastiera è la parte visiva del sistema ed oltre ad essere evoluta tecnologicamente deve anche avere un aspetto elegante per potersi inserire in qualunque contesto architettonico.

Molto utile la funzione campanello (o gong), anche se l’impianto è disinserito verrà emesso un suono (ding dong) ogni volta che una finestra o la porta di ingresso viene aperta, possiamo quindi stare liberamente in cucina e lasciare il bimbo piccolo a giocare in camera, se dovesse aprire una finestra udiremo immediatamente un suono che ci consentirà di intervenire tempestivamente. Questa funzione è attivabile o disattivabile.

Questo modello supporta le mappe grafiche, è possibile creare una piantina con porte e finestre ed in tempo reale sarà indicata se aperta o chiusa o se andata in allarme.

Essendo l’unica interfaccia per l’utente finale deve essere molto semplice nell’uso ed intuitiva; esistono diversi tipi di tastiera da utilizzare:

-TOUCH SCREEN

La più completa, semplice e gradevole nell’estica, in versione con display da 4,7″ e  7″, oltre a fornire tutte le indicazioni sul sistema è utilizzabile con dei semplici tocchi (esattamente come gli smart-phone). Un lettore di prossimità è incorporato all’interno pertanto l’impianto sarà inseribile e disinseribile anche con una tessera di prossimità, utilissima per le persone anziane che non dovranno digitare alcun codice o per far gestire il sistema ad un numero elevato di persone come i dipendenti di una società: ogni utilizzo sarà registrato nella memoria eventi riportandone il nome di chi l’ha usata, il giorno e l’ora e quale funzione ha eseguito. E’ anche molto comoda se interfacciata col sistema di riscaldamento o climatizzazione poiché funziona da vero termostato. E anche possibile l’utilizzo (in stand bay) dello schermo come cornice fotografica per visualizzare le foto da voi scelte. Funziona anche come lampada di emergenza in caso di mancanza di corrente. L’interfaccia grafica è identica a quella visualizzata sull’App degli smart-phone e/o tablet. Colore Bianco o nero.

-A SFIORAMENTO

I pulsanti non richiedono alcuna pressione è sufficiente appoggiare il dito per comporre il codice o attivare le funzioni desiderate, il display è LCD e possiede 4 tasti di funzione rapida (programmabili a scelta).  Colore Bianco o Nero.

-A LCD CON PULSANTIERA

I pulsanti sono di gomma e richiedono una pressione per comporre il codice o attivare le funzioni desiderate, il display è LCD e possiede 4 tasti di funzione rapida (programmabili a scelta). Un lettore di prossimità può essere incorporato all’interno pertanto l’impianto sarà inseribile e disinseribile anche con una tessera di prossimità, utilissima per le persone anziane che non dovranno digitare alcun codice o per far gestire il sistema ad un numero elevato di persone come i dipendenti di una società: ogni utilizzo sarà registrato nella memoria eventi riportandone il nome di chi l’ha usata, il giorno e l’ora e quale funzione ha eseguito. Colore Bianco o Nero.

-LETTORE DI PROSSIMITA’

Un lettore di prossimità può essere installato ad incasso o a parete ed in versione da esterno (stagno). l’impianto sarà inseribile e disinseribile anche con una tessera di prossimità, utilissima per le persone anziane che non dovranno digitare alcun codice o per far gestire il sistema ad un numero elevato di persone come i dipendenti di una società: ogni utilizzo sarà registrato nella memoria eventi riportandone il nome di chi l’ha usata, il giorno e l’ora e quale funzione ha eseguito. Dotato di 4 spie luminose di colore diverso per indicare la funzione attivata. Il formato degli attivatori può essere a tessera (per portafogli) o a portachiavi.

-TELECOMANDI

HQWKF

L’impianto di allarme può essere inserito mediante dei telecomandi. Sono dotati di 4 pulsanti completamente programmabili, ad esempio un tasto avrà la funzione di INSERIMENTO TOTALE, un altro di INSERIMENTO PERIMETRALE, il terzo di DISINSERIMENTO ed il quarto di ANTIRAPINA. E’ bidirezionale cioè, mediante un led di colore rosso o verde, indica se l’operazione eseguita è andata a buon fine.

 

 

 

 

Contattaci

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search